hanukka

#OcchioAlNatale, ma non solo al Natale! Questo è anche il periodo di Hanukkah, la festa ebraica che si svolge solitamente fra Novembre e Dicembre.
È stata istituita nel 164 a.C., e il suo nome significa “inaugurazione”, in ricordo del giorno in cui venne consacrato il nuovo altare nel Tempio di Gerusalemme, dopo la liberazione della Giudea dall’occupazione di Antioco IV.
Si celebra per otto giorni che vengono scanditi accendendo candele su ognuno dei nove bracci del candelabro Menorah, da sinistra a destra, perciò è detta anche «festa dei lumi».
A partire dagli anni ’70, con l’influenza del movimento ebraico chiamato Chabad, l’usanza dell’accensione delle candele sulla Menorah è passata dal privato delle singole case dei fedeli, alle pubbliche piazze di molti paesi, dove viene posizionato un un candelabro enorme in occasione degli otto giorni.
Hanukkah è la festività ebraica alla quale sono state dedicate più canzoni e i suoi cibi tradizionali sono i Latkes, ovvero frittelle di patate, e le ciambelle Sufganiyah, ripiene di marmellata di fragole.
Il gioco tipico di questa festa è il Dreidel, una trottola a quattro facce su cui sono incise quattro lettere ebraiche. La tradizione di giocare con il Dreidel durante Hanukkah risale al periodo di istituzione della festa, quando ai bambini ebrei veniva proibito di studiare la Torah, così si servivano della trottola per imparare di nascosto.
Recentemente, l’azienda Elf Magic ha creato una tradizione tutta per i più piccoli, ossia gli Hanukkah Helpers (“i piccoli aiutanti di Hanukkah”). Bambole di pezza che giungono “magicamente” dai bambini per aiutarli a celebrare insieme Hanukkah in tutti i suoi aspetti.

Nel frattempo, Hanukkah…