Come affrontare un UFO: parola di professionisti CICAP!

Nella giornata dedicata a uno dei film Scifi – horror più famosi della storia del cinema, ovvero Alien di Ridley Scott, vogliamo occuparci… ovviamente, di alieni. Pensate di aver visto un UFO o di aver avuto un incontro ravvicinato? Don’t panic! Ci pensano tre esperti del CICAP, che ci espongono il loro punto di vista a riguardo: Marco Ciardi, storico, Massimo Polidoro, indagatore del mistero, e Armando de Vincentiis, psicologo.

Marco Ciardi: per capire il presente bisogna conoscere il passato

Ciardi

Spesso i dibattiti su questi temi e le prese di posizione partono da domande mal poste e si mescolano argomenti diversi come la vita intelligente nell’universo e gli UFO, che sono cose completamente diverse. Quello che manca, in genere, è capire come nascono le questioni: gli UFO hanno una storia, la vita intelligente nell’universo ne ha un’altra e gli antichi astronauti un’altra ancora.

Continua a leggere “Come affrontare un UFO: parola di professionisti CICAP!”

Black Mirror: intervista a Damiano Garofalo

E se la tv fosse solo uno specchio scuro che riflette la nostra realtà?
Ce ne parla Damiano Garofalo (Roma, 1986), assegnista di ricerca presso l’Università Cattolica di Milano e docente di storia dei media e della televisione presso le Università di Padova, Udine e La Sapienza, che da sempre si occupa del rapporto che intercorre tra i media e la società.
Nel suo saggio Black Mirror – Memorie dal Futuro (Edizioni Estemporanee, 2018) analizza una serie controversa e di grande successo.

Continua a leggere “Black Mirror: intervista a Damiano Garofalo”

Arrival: il lato umano della fantascienza

“L’Oscar va a…” questa è la frase che ho sperato di sentire durante la cerimonia di questo anno, ma le mie aspettative erano ben oltre il possibile delle candidature più in vista del cinema.

Il film di cui vorrei parlarvi oggi è Arrival, ultimo prodotto di quel filone fantascientifico a me tanto caro. Data la maestria dimostrata dal regista cercherò di evitarvi ogni possibile spoiler e di concentrarmi sui temi affrontati nell’opera.

Arrival è odierno, cioè contemporaneo alla nostra società (o meglio a quella americana), dove personaggi verosimili vivono le loro vite. Qualcosa però sconvolge quella di Louise Banks (Amy Adams), già travagliata per il difficile decorso della malattia della figlia, e quella dell’intero pianeta: arrivano gli alieni. Ebbene sì, seguendo il lascito cinematografico che fu prima di Ultimatum alla Terra e successivamente de La guerra dei mondi [1], anche questo film paventa l’ipotesi di un improvviso sbarco di esseri extraterrestri.

Continua a leggere “Arrival: il lato umano della fantascienza”