Assassinio sull’Orient Express. Libro e film a confronto

A dicembre sono andata al cinema a vedere Assassionio sull’Orient Express, trasposizione del romanzo omonimo di Agatha Christie.
Un cast coi fiocchi per uno dei romanzi più famosi della scrittrice inglese, se non proprio il più popolare. Un po’ come Il mastino dei Baskerville lo è per Arthur Conan Doyle.

Di solito si usa leggere prima il libro, e poi andare al cinema a controllare che i personaggi siano stati trattati a dovere. E in un certo senso il libro l’ho letto: ben quindici anni fa.
L’ultimo anno delle medie, il re e la regina dei gialli erano nel programma di letteratura italiana. Ma per quanto la trama non mi risultasse nuova, i personaggi e le loro storie si erano mescolate nella mia mente.
Cosa che mi ha fatto godere il film e tutte le rivelazioni tipiche dei mistery.

Continua a leggere “Assassinio sull’Orient Express. Libro e film a confronto”