3 idee di design natalizio: ritorno a Mondo Verde

A novembre sono tornata alla mia Isola che (non) c’è: il Villaggio di Babbo Natale creato da Mondo Verde.

Ogni anno rinnovano lo spazio dedicato al design natalizio, e dal tema dei pirati dell’anno scorso, sono passati al circo. Con un richiamo allo Schiaccianoci, che ho visto nella presenza di fate, carillon e soldatini.

Ma ora veniamo al sodo.
Secondo la tradizione domani è la giornata in cui si dovrebbe fare l’albero, almeno a casa mia è sempre stato montato e addobbato l’8 dicembre.
Entrare nel Villaggio, però, è pericoloso: si desidera tutto. E dal momento che quel che si vede è in vendita, si rischia di prendere qualsiasi cosa.

Quindi ecco 3 idee di design che ho trovato interessanti e che possono aiutarvi a creare il vostro albero.

1. Che sia verde!

albero verde capovolto

Quest’anno si va di verde, in tutte le sue sfumature.
In particolare il verde salvia e il verde acqua.
Un colore a cui forse non si pensa, dal momento che la maggior parte delle persone sceglie un albero verde.

Per fare notare questi decori l’idea è di abbinare le palline in grappoli di 3 con colori sgargianti (loro hanno scelto il fucsia) o a contrasto, come il bianco lucido, l’oro e il rosa. Quest’ultimo meglio ancora se perlato.

2. Alberi canditi ne abbiamo?

alberi canditi ne abbiamo a Mondo Verde

L’albero giocoso è un’idea che trovo adorabile: finte caramelle e dolci mettono allegria, così come unicorni, renne e scarpette.

Se il timore è quello di renderlo kitsch, puoi riempire gli spazi con palline semplici, lisce, dai colori classici: bianco e rosso. Due colori che ricorrono anche negli addobbi a forma di bastoncini di zucchero.

Non c’è nemmeno bisogno dei festoni, basta scegliere decori di dimensioni differenti per riempire tutto l’albero.

E se non hai ancora preso l’albero, o vuoi cambiarlo, c’è sempre la versione “rovesciata”: sul piedistallo trovi la punta e andando verso l’altro l’albero si allarga.
Trovo sia bellissimo, al Villaggio di Babbo Natale li hanno posizionati su dei tavoli, così che l’effetto sia quello di un albero calato dal soffitto.

3. Albero fiorito

Un’idea molto elegante e delicata è l’uso dei fiori.

Non siamo abituati a vedere un abete fiorito, e penso sia proprio questo a donare a questa tipologia di design l’aspetto tanto raffinato e maestoso.

Ecco, la foto che vedete sopra non viene da Mondo Verde, ma è di una bookstagramer con gli occhiali davvero adorabile: sto parlando di Cristina, conosciuta su Instagram con il nome @solo_un_altra_pagina.

Le rose sull’albero, fatte di carta, sono state realizzate a mano e sono circa 200.
Questa sì che è dedizione natalizia!
Cristina mi ha comunque rivelato che non è solo merito suo, ma anche di sua mamma (su Instagram è @tnela).

Quindi non una, ma ben due artiste del decoro che nel pieno spirito del Natale hanno condiviso il segreto per realizzare queste rose di carta: ecco qua il tutorial.

E al Villaggio invece?

Libri e nuove culture

Fiori natalizi e nuove culture a Mondo Verde

Restiamo in tema fiori e libri, per raggiungere nuove culture.

Al Villaggio si trovano le Stelle di Natale brillanti, di differenti dimensioni e colori: oro, bronzo, rosso e bianco.
Le immagino abbinate a quei decori presenti nella sala dedicata ai libri e ai viaggi, che fa molto Quattrocchi, dove ho trovato i mitici occhiali di Babbo Natale.

Abbinare i fiori a palline a forma di mappamondo e a miniature di culture orientali, penso possa dare all’albero un aspetto e un significato nuovi. Di importazione di nuove culture e non solo di esportazione di una festività occidentale.

Insomma, un albero in cerca di nuovi punti di vista!

 

Che ne pensi Quattrocchi?
Come decorerai il tuo albero quest’anno?
Fammelo sapere in un commento e come sempre #OcchioAlNatale!

Re-Belle Box: il regalo che aspettavo

Oggi non è una giornata come le altre.
Oggi è il Walt Disney Day e il Make a Gift Day, e indovina?
È pure il mio compleanno!

Non potevo nascere in un giorno migliore.
Quest’anno cade pure di lunedì e ne sono contenta, perché mi dà la possibilità di iniziare bene la settimana.

Ricevere regali per me è una grande emozione, proprio come farli.
Dietro a un regalo c’è la persona che te lo porge, un pensiero dedicato a te.
E quest’anno questo pensiero me lo rivolgono altre donne, quelle di Re-Belle Box, che hanno fatto del regalo un’arte.

Sorpresa e attesa in una Box

Sorpresa e attesa in una Re-Belle Box

Ogni tanto faccio questo gioco: chiudo gli occhi e penso a qualcosa, per capire cosa significa per me. Mi immagino senza quella cosa e cerco di capire come mi sentirei.

Se penso al Natale, vedo e sento la trepidazione della sorpresa e dell’attesa.
Quella che chiamiamo magia, perché è un sentimento così frizzante, dolce e caldo da risultare quasi inafferrabile.
Non potrei stare senza il Natale.

C’è qualcuno di incredibile che è riuscito a mettere questi ingredienti in una scatola.
Una scatola pensata dalle donne per le donne, un contenitore di creatività e condivisione che vuole farti stare bene con te stessa.

Il regalo che aspettavo è la condivisione

Il regalo che aspettavo è la condivisione
Scena del lungometraggio Ralph spacca internet che in Italia uscirà solo a gennaio, mannaggia!

Dentro a ogni Re-Belle Box non sai mai cosa trovi, perché la parola chiave è mistero.
L’obiettivo di questo regalo è stupirti, farti avvicinare a realtà nuove e scoprire le sfumature della femminilità.
L’unica cosa che ti viene rivelata è il tema, e quello della Box di dicembre sono le principesse Disney.

Ero già in brodo di giuggiole, ma con questo annuncio ho fatto la fine del cartone animato immerso nella salamoia. In senso buono, ovviamente.
In ogni caso, che sia a tema Disney o meno, quello che adoro di questo progetto è la condivisione.

Sagittario ascendente Ariete con il feticismo dei test

Sagittario ascendente Ariete con il feticismo dei test
La bellezza dei regali extra di Re.Belle Box

Ognuno di noi ha il suo feticismo, o il suo porno, com’è dimostrato dalla quantità di foto a tema cibo targate con l’hashtag foodporn.
Il mio è compilare test per vedere qual è il mio animale guida o in che Casa verrei smistata a Hogwarts.
Scoprire qual è il mio colore ideale, la mia pietra protettiva o sapere di essere un Sagittario con ascendente Ariete.
E il motivo è che mi piace sapere di essere parte di un gruppo insieme ad altre persone.

No, non faccio tutti questi test nel tentativo di essere l’unica, è proprio l’opposto.
Io so che qualcun altro starà rispondendo a quelle domande allo stesso modo. Io so che miliardi di persone sono Sagittario ascendente Ariete, e tutte queste persone secondo l’oroscopo di quel magazine preso in edicola, dovranno affrontare scelte importanti da qui a qualche mese.
Mi emoziona sapere di non essere l’unica, di fare parte di qualcosa, di essere vicina a un altro essere umano e condividere con lui un’emozione.

A questo punto mi aspetto che tu mi chieda come faccio a vedere tutto questo in una scatola, che per di più compro senza conoscerne il contenuto.
Magia, pura e semplice magia.

 

Il Villaggio di Babbo Natale con Mondo Verde

Il Natale mi rende felice.
È colorato, giocoso, amorevole, magico.
E vedere i mercatini nelle piazze, i negozi addobbati, le persone che camminano avvolte nelle loro sciarpe e coperte da lunghi cappotti, è qualcosa di unico.

Ogni anno aspetto con trepidazione il periodo natalizio, e a volte lo anticipo di qualche settimana perché ne sento proprio il bisogno.
Per fortuna c’è un luogo dalle parti di Reggio Emilia che la pensa come me, e che ha fatto del Natale la sua missione: Mondo Verde, con il suo Villaggio di Babbo Natale.

Il mercatino di Natale al coperto

Mercatino di Natale al coperto Mondo Verde

Non è raro che in autunno e inverno piova, ma questo non deve scoraggiare dal visitare il Villaggio di Babbo Natale ideato da Mondo Verde.
Questo perché si tratta del mercatino di Natale al coperto più grande d’Italia, che ha avuto inizio nel 2002 e nel 2014 è stato premiato come il mercatino natalizio migliore d’Italia.

Curiosi di scoprire il perché?

Il Natale come non lo avete mai visto

Decorazioni natalizie bianche e rosse da Mondo Verde

Questo mercatino arriva direttamente dalle fiabe e fa sognare anche i più grandi.
Anche chi del Natale ha sempre detto di poter fare a meno, appena entrato in questo mondo di festa non potrà resistere.
Basterà scegliere il Natale su misura per voi.

Nel Villaggio di Babbo Natale potrete viaggiare da un’atmosfera all’altra accompagnati dalle colonne sonore dei film e dei balletti più famosi.
Ogni stanza è decorata con scenografie e addobbi a tema, che potrete decidere di ammirare… o comprare! Perché tutto quello che vedete è in vendita.

Il Natale con i pirati

Pirati dei Caraibi al Villaggio di Babbo Natale

Che dobbiate decorare l’albero, il presepe, il vostro giardino o fare un regalo, nel Villaggio di Babbo Natale troverete tutto l’occorrente.

E se siete dei nostalgici della bella stagione, appassionati di escursioni subacquee e i vostri Disney preferiti sono La Sirenetta e I Pirati dei Caraibi (sì, è firmato Disney), potete stare tranquilli: il Natale raggiunge anche gli abissi più profondi.

Dove e quando

Dove e quando con Quattrocchi

Il Villaggio di Babbo Natale si trova a Taneto di Gattatico, in provincia di Reggio Emilia, ed è visitabile a partire da ottobre fino a dopo Capodanno.

Aperto tutti i giorni dalle 9 del mattino alle 19, e al sabato fino alle 20 con orario continuato, è la mia isola che non c’è, il mio Paese dei Balocchi, quindi #OcchioAlNatale Quattrocchi, chissà che non ci si veda tra un addobbo e l’altro!