L’adattamento cinematografico: miracoli e fallimenti di un fenomeno moderno

La questione degli adattamenti cinematografici è sempre stata spinosa.

Fin da quando il cinema ha acquisito un’impronta più narrativa, le fonti da cui andare a pescare nuove storie si sono divise tra idee originali e adattamenti da altri medium.
Basti pensare ai primi classici Disney, che traevano spesso ispirazione da fiabe (Biancaneve, Cenerentola e La bella addormentata nel bosco) o romanzi per bambini (Pinocchio, Bambi e Alice nel paese delle meraviglie).
Grandi successi ricordati da intere generazioni, ma anche pellicole capaci di sollevare le prime questioni riguardo a ciò che ci aspettiamo dall’adattamento di un’opera amata.

Oggi i fan sembrano dividersi in due fazioni: chi difende strenuamente la versione originale, al suono di “il libro è sempre meglio!”, e chi invece si mostra più tollerante, interessato a godersi il film senza fare confronti.

Sicuramente non esisterà mai una vittoria nè da una parte nè dall’altra, però l’argomento resta affascinante.
I produttori si trovano davanti a molte scelte difficili quando devono trasporre una storia da un medium all’altro.
Quali sono quindi state le strategie vincenti?
Esiste una formula per avere un successo sicuro?
Cosa distingue un grande fallimento da un capolavoro moderno?

Continua a leggere “L’adattamento cinematografico: miracoli e fallimenti di un fenomeno moderno”

Cinque personaggi secondari Disney che sono sottovalutati

L’idea per questo articolo mi è venuta osservando i post di alcuni fanatici della Disney che non si limitano a guardare le belle storie dei film che hanno accompagnato la nostra infanzia, entusiasmarsi e cantare le canzoni come abbiamo fatto tutti da bambini, ma vanno ad osservare i significati più profondi che gli scrittori e gli animatori hanno voluto disseminare proprio per i più grandi.

I cinque personaggi che sto per trattare sono una scelta fra tanti: non ho certo riguardato da capo tutti i cartoni animati Disney dagli anni Trenta ad oggi! Ho scelto i co-protagonisti dei miei film preferiti, che magari rimangono oscurati dai personaggi principali o dalla storia, ma in realtà trasmettono subliminalmente valori importanti.

Continua a leggere “Cinque personaggi secondari Disney che sono sottovalutati”

3 tipi di lettori per Black Mirror, memorie dal futuro

Tra qualche ora avrà inizio il fine settimana. E per chi non avesse ancora visto Black Mirror, è venuto il momento di darsi al binge watching.

Sì, anche sulle pagine di Quattrocchi si continua a parlare della famosa serie britannica.
Che con le sue puntate ci tiene ancorati allo schermo, anche se il rischio è quello di sentirsi spaesati o perfino spaventati.
E tutto questo perché in ogni singola puntata riusciamo a riconoscere parte del nostro quotidiano. Stravolto, portato all’estremo, nudo e crudo.
Eppure, nonostante la realtà che conosciamo si trovi davanti ai nostri occhi, ci sono parti che restano oscure.

Continua a leggere “3 tipi di lettori per Black Mirror, memorie dal futuro”