Quattro ristoranti asiatici a Milano

Dimenticate involti primavera grondanti di olio, riso alla cantonese con prosciutto cotto, zuppe preparate con spaghetti confezionati e gelato fritto.

Anche in Italia, finalmente, hanno iniziato a diffondersi ristoranti che propongono la vera cucina asiatica, la quale nulla ha a che fare con quella offerta dai ristoranti giapponesi e, soprattutto, cinesi che si sono diffusi nel nostro Paese a partire dagli anni Novanta.
Questi locali somministravano, e purtroppo ancora oggi somministrano, pietanze asiatiche create ad hoc per noi occidentali, per essere più simili ai gusti a cui il nostro palato è abituato.

Per questo motivo, car* Quattrocchi, voglio proporti alcuni ristoranti di Milano specializzati in alcune prelibatezze cinesi e nipponiche, che, strizzando un occhio alla modernità, permetto di assaporare piatti legati a tradizioni spesso millenarie.

Continua a leggere “Quattro ristoranti asiatici a Milano”

Il femminismo al femminile nella musica italiana

Nell’immenso universo musicale, molte sono le canzoni, portate al successo da artiste e cantautrici, che trattano di violenza sulle donne, parità di genere e femminismo.

Alcune di queste canzoni sono diventate delle vere hit mondiali che tutti noi, magari di nascosto, abbiamo ballato almeno una volta. Altre ancora sono delle ballad, dalle sonorità dolci e in alcuni casi strazianti, che toccano nel profondo.
Tra questi ci sono:

  • Run the World (Girls) di Beyoncé;
  • Malo di Bebe, un’accusa nei confronti delle violenze domestiche;
  • Take My Place di Lily Allen, un pianto disperato che esplode in seguito a un aborto;
  • Renaissance Girls di Oh Land;
  • Bad Girls di M.I.A., un inno al movimento saudita Women to Drive.

Anche nel panorama musicale italiano vengono affrontate queste tematiche sociali, e con questo articolo vorrei farti conoscere quali cantanti nostre connazionali sono legate al mondo femminista.

Continua a leggere “Il femminismo al femminile nella musica italiana”

“Maria regina di Scozia”: due sovrane, due nazioni rivali

Anno domini 1561.

Maria Stuart, regina di Scozia, dopo la morte del marito, il re di Francia Francesco II, sbarca in suolo gaelico per regnare sulla sua terra natia.

Anno domini 2019.

Dopo più di quattro secoli dagli eventi che porteranno le corone di Scozia e Inghilterra a essere unificate in seguito all’ascesa di Giacomo VI, nelle sale cinematografiche italiane esce Maria regina di Scozia. Il lungometraggio diretto da Josie Rourke e scritto da Beau Willimon è basato sulla biografia Queen of Scots: The True Life of Mary Stuart scritta da John Guy. Continua a leggere ““Maria regina di Scozia”: due sovrane, due nazioni rivali”