CVO: ci vuole occhio per i contenuti

A inizio anno avevo anticipato l’uscita di un progetto: si tratta di CVO, il mio portfolio presente su Instagram (@civuoleocchio).

Avevo sottovalutato l’importanza di un portfolio, perché in realtà non credevo di essere uno di quei “profili grafici” e creativi a cui viene richiesto di mostrare in anticipo i lavori svolti.
Invece lo sono, quindi dopo tre mesi di studio e valutazione CVO è online.

Ma perché ho scelto Instagram?
E soprattutto, cosa c’entra Quattrocchi in tutto questo?

Mettiti comodo, ora te lo spiego.

Portfolio su Instagram, si può fare?

civuoleocchio - portfolio di Francesca Panciroli

Volere è potere: volevo creare un portfolio social quindi l’ho fatto.

I motivi principali sono due:

  • mettere online il proprio portfolio permette di avere dei riscontri, di migliorarsi in corso d’opera;
  • i social prevedono post con una parte scritta e una grafica, ed essendo in costante cambiamento mettono alla prova le nostre capacità comunicative nei confronti del “mercato”.

Partendo da questi due punti, scegliere Instagram era il passo successivo.
Rispetto al suo compare Facebook, Instagram mette in risalto l’aspetto visivo dei contenuti e si dimostra molto più narrativo.
Una volta scelto un format colorato, fatto di parole evidenziate e personaggi famosi – il primo a comparire è stato Babbo Natale, ovviamente -, ho deciso di puntare tutto sullo storytelling.

Ci vuole occhio per i contenuti: un progetto Quattrocchi

civuoleocchio - scrittura, grafiche, illustrazioni

Su civuoleocchio narro me stessa, quello che so fare e quello che vorrei fare.
Aspetti che verranno ripresi qui sul blog, così da aumentare i contenuti a tema: scrittura, impaginazione, curriculum e editing.
Ma non solo!

Hai bisogno di un nuovo curriculum?
Hai scritto una lettera di presentazione, un libro o una ricerca e vuoi che qualcuno ci dia un’occhiata?

Eccomi, sono pronta!
Pronta a darti qualche dritta su come gestire al meglio i tuoi contenuti, a renderli piacevoli alla vista e a togliere tutti quei refusi che cercano sempre di scappare.

Tutto questo cade anche a fagiolo, perché il 26 febbraio si terrà il Career Day a Bologna, per studenti, laureandi e laureati da non più di 24 mesi (insomma stagionati ma non troppo).
È arrivato il momento di salutare il curriculum europeo, poco pratico e personalizzabile.
Un documento di due pagine che in azienda faticano a leggere per intero e che non sarà in grado di risaltare la tua personalità.

Quindi per rinnovare il tuo cv, magari partendo da un design visto su Pinterest, questo è il momento perfetto!

Sarò onesta: non lo faccio gratis.
Gratis sono tutte le dritte che metterò qui sul blog e sul profilo, che resteranno gratuiti for ever and ever.
Tutto il resto mi serve per le bollette e quelle cose lì, quindi per sapere i costi usa l’area contatti e dimmi di cosa hai bisogno.

Molto presto usciranno le grafiche dei prezzi su civuoleocchio, quindi puoi anche decidere di aspettare… se ci riesci!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.