Present

Lo stress da regali è OUT

Le feste si avvicinano rapidamente ed è arrivato il momento di preparare pensieri per le persone care. Fra i mille impegni della vita quotidiana, talvolta pensare anche ai regalo di Natale può diventare un impiccio, un’imposizione, una convenzione fastidiosa che non vediamo l’ora di toglierci dai piedi, sopratutto se siamo persone che non amano farli. Eppure, dato che anche al Grinch si è scaldato il cuore alla fine della storia, condivido con voi i miei consigli affinché scegliere un regalo diventi un piacere, più che un dovere.

Non esagerare

Prezioso

Togliamoci dalla testa l’idea che più un regalo è costoso, più è efficace. Non. È. Vero. Diamonds are a girl’s best friends è una canzone, non una regola di vita. Personalmente, i regali molto costosi mi mettono in imbarazzo, inoltre spesso mi è capitato di trovare patacche inguardabili a prezzi esorbitanti e contemporaneamente piccole raffinatezze nascoste sulle bancarelle. Ecco perché in questo periodo parlo dei Mercatini di Natale, che mi forniscono sempre spunti interessanti. “Costoso” non è sinonimo né di “bello”, né di “azzeccato”.

Ascoltare

Ascoltare

Si tratta della principale strategia che adotto per capire cosa può piacere ad una persona: ascoltare cosa dice, quali sono i suoi interessi, le sue passioni o anche solo un colore preferito o un animale. Oltre che permettermi di conoscerla meglio a livello umano, mi facilita nel caso in cui capiti l’occasione di doverle regalare qualcosa. E ricordiamoci che se proprio non si è confidenza con quella persona, amici e parenti possono fornirci le informazioni giuste!

Fare a mano

Per le persone con una buona manualità costruire i propri regali è un’ottima ancora di salvezza: oltre che essere piacevole, spesso ci permette di risparmiare sulla spesa facendo comunque una bella figura. I regali fatti a mano hanno qualcosa di speciale perché portano con sé una scintilla di noi, inoltre sono unici nel loro genere e questo rappresenta un valore aggiunto non trascurabile.

Qualcosa che ci piaccia

Ammetto che questo potrà sembrare strano, ma uno dei parametri che tengo sempre presente quando faccio un regalo è, oltre che farmi pensare alla persona a cui devo darlo e mi sembri perfetto per lei… Che “mi convinca”. Non nel senso che debba essere qualcosa che prenderei anche per me, ma che mostri che in quel regalo ci ho messo un po’ di affetto e pensiero. Insomma, oltre che di tutte le dritte precedenti, fidatevi anche del vostro istinto personale.

La reazione

Non tutte le persone reagiscono allo stesso modo di fronte ai regali: se noi siamo in difficoltà a farli, c’è chi lo è a riceverli. Perciò non ci rammarichiamo se non otteniamo una reazione esuberante ed eclatante, non significa che il nostro pensiero non sia azzeccato ma che semplicemente alcune persone, per carattere, non sono molto espansive. Tenete però presente una cosa: anche il solo fatto di essere state pensate e che ci sia stato messo impegno scalda il cuore di chiunque.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...