Retrospettive del domani di Charlie Davoli - Vita da Igers

Retrospettive del domani: Fotografia Europea sul Comò

A cosa pensi se ti dico mondi futuristici?
A me vengono in mente la moda degli anni Sessanta.
Hai presente quei vestiti in plastica lucida, gli stivali al ginocchio, i pantaloni e le giacche cangianti?
Una cosa strana, me ne rendo conto, tornare indietro a più di cinquant’anni fa per parlare di futuro.
Anche se uno dei temi ricorrenti della letteratura fantascientifica, ambientata in anni ancora lontani, è proprio il viaggio nel tempo.

Il modo di tornare indietro nel tempo che preferisco, e che in effetti me lo rende possibile da sempre, è la fotografia.
Si cattura un istante, lo si vede piatto su foglio lucido, ma a seconda di chi guarda prende forme completamente diverse.
Ecco perché attendo con trepidazione l’edizione di Fotografia Europea 2018, e in particolare il progetto di Comò Mag, magazine online di cultura pop.

Vita da Igers sul Comò

Vita da Igers Ribellione dai torni pastello

Torna Vita da Igers, un evento in cui gli instanti prendono forma.
Una cosa straordinaria, anche questa un viaggio nel tempo.
Sì, perché dalle foto nate dal rullino si è passati a quelle di natura digitale, e poi a quelle da pollice: lo smartphone ha reso più semplice e immediata la cattura dei momenti migliori.
Rendendoli condivisibili ai singoli nell’immediato.

Ma ecco che si torna alla foto stampata, da guardare in collettività nell’Atelier di ViaDueGobbiTre  dal 20 aprile fino al 5 maggio.
Una rivoluzione dai toni pastello che nasce dall’unione di fotografia, poesia, illustrazioni e interventi artistici.

Ma sul Comò trovi molto di più.

Retrospettive del domani di Charlie Davoli

Retrospettive del Domani Vicolo Folletto Comò Space

Fotografia Europa 2018 si fa in due.
Da un lato la rivoluzione, dall’altro le Retrospettive del domani di Charlie Davoli.

Forse già lo segui su Instagram, e come me hai passato intere serate a scorrere la sua gallery. Riempiendoti gli occhi di quei momenti rubati ai sogni, storie che mostrano come un’utopia si realizzi tramite un cambio di prospettiva.
Un po’ come quando Alice diceva:

Se io avessi un mondo come piace a me, là tutto sarebbe assurdo: niente sarebbe com’è, perché tutto sarebbe come non è, e viceversa!
Ciò che è non sarebbe e ciò che non è sarebbe!

Le sue opere verranno esposte a Vicolo Folletto Comò Space sempre a partire dal 20 aprile, così che il racconto fotografico sia composto da due capitoli paralleli, e proseguirà fino al 17 giugno.

Il mio consiglio?
Segnati subito le date: il rischio è quello di pensare di avere tutto il tempo del mondo, e di arrivare al 17 giugno come se niente fosse.
Un vero peccato, visto che hai l’opportunità di incontrare gli Instagramer più talentuosi.
E se vuoi assicurarti di non perderti proprio nulla, nemmeno i preparativi, allora segui Comò Mag su Instagram!

DATE

Fotografia Europea 2018 – Rivoluzione dai toni pastello: 20 aprile – 5 maggio
Retrospettive del domani: 20 aprile – 17 giugno

DOVE

Atelier ViaDueGobbiTre
Vicolo Folletto Comò Space

2 pensieri su “Retrospettive del domani: Fotografia Europea sul Comò

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...