#5TipiDi consigli per realizzare il proprio sogno

Oggi, 13 Gennaio, è il Make your dream come true day, e chi di noi non ha un sogno nel cassetto? Quello che spesso ci sembra difficile da considerare è che il più delle volte i sogni non sono traguardi irrealizzabili e la migliore maniera di vederli concretizzati, in mancanza della proverbiale Fata Madrina, è proprio rimboccarsi le maniche e mettersi all’opera giorno per giorno. Ma da dove cominciare?
Certo, ogni sogno ha il suo campo e le sue esigenze, ma ecco cinque consigli #PdQ per organizzare al meglio le vostre risorse e capacità. Ho elaborato questi cinque punti ispirandomi alla lettura di Detto, fatto! L’arte di fare bene le cose, di David Allen, oltre che in base alla mia esperienza personale.

1. Poniti Obiettivi Chiari

Viaggio

Dicono che i nuovi propositi per l’anno nuovo decadano già dopo le prime due settimane di Gennaio. Questo perché tendiamo a porci un traguardo finale, grande, generico (“voglio perdere peso”), senza sapere che strada percorrere per arrivarci. La migliore strategia parte dal definire traguardi più piccoli ma ben chiari (“entro gennaio voglio perdere un chilo”) che permettano di pianificare bene le mosse successive.

2. Annota sempre le tue idee, non trattenerle

pexels-photo-243221

La nostra mente è fatta per elaborare le idee, non per trattenerle, spiega David Allen: quando ci ricordiamo che dobbiamo comperare le batterie nuove per la torcia? Quando ci serve la torcia ma questa non funziona! Annotiamo tutte le idee, tutte, anche quelle che ci sembrano stupide. In maniera confusa, se siamo di fretta, pronte per essere rielaborate in seguito: questo ci permette di non perdere nessun passaggio che potrebbe rivelarsi prezioso. Ognuno può servirsi del supporto che preferisce: Francesca usa l’agenda Mr Wonderful 2018, io uso un’app per smartphone, Todoist.

3. Mantieniti informato

apple-education-school-knowledge-60583

Tenersi aggiornati sulle ultime tendenze dell’ambito che ci interessa ci serve per imparare cose nuove e migliorare la nostra strategia, oltre che a tenere la mente allenata. Internet offre una gamma vastissima di siti, blog e tutorial per dritte immediate, ma non dimentichiamoci delle riviste e dei libri, insomma, l’opinione più esperta di chi è già vicino al traguardo che ci interessa.

4. Non ti arrendere di fronte ad un “No”

pexels-photo-90945

I nostri genitori possono ripetercelo all’infinito che nella vita chissà quanti rifiuti incontreremo, ma la verità è che quando ci arriviamo non siamo mai veramente pronti. L’atteggiamento secondo me migliore in questo caso è letteralmente non arrendersi, metabolizzare la sconfitta (momentanea!) e cercare di trarne gli elementi per modificare ancora la nostra strategia.

5. Trattati bene per rimanere motivato

pexels-photo-176103

Questa è la diretta conseguenza del punto 4: nei momenti di sconforto non c’è niente di meglio che prendersi una pausa per riprendersi. Qui sul nostro blog abbiamo tantissimi articoli a riguardo, dai video ASMR, alle maratone di film e serie tv, dai consigli di lettura a quelli sulle destinazioni turistiche, se avete proprio bisogno di una pausa un po’ più lunga.

Fateci sapere se avete adottato la strategia #PdQ, se avete altri consigli e, naturalmente, se siete riusciti a realizzare il vostro sogno!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...