Arrival: il lato umano della fantascienza

“L’Oscar va a…” questa è la frase che ho sperato di sentire durante la cerimonia di questo anno, ma le mie aspettative erano ben oltre il possibile delle candidature più in vista del cinema.

Il film di cui vorrei parlarvi oggi è Arrival, ultimo prodotto di quel filone fantascientifico a me tanto caro. Data la maestria dimostrata dal regista cercherò di evitarvi ogni possibile spoiler e di concentrarmi sui temi affrontati nell’opera.

Arrival è odierno, cioè contemporaneo alla nostra società (o meglio a quella americana), dove personaggi verosimili vivono le loro vite. Qualcosa però sconvolge quella di Louise Banks (Amy Adams), già travagliata per il difficile decorso della malattia della figlia, e quella dell’intero pianeta: arrivano gli alieni. Ebbene sì, seguendo il lascito cinematografico che fu prima di Ultimatum alla Terra e successivamente de La guerra dei mondi [1], anche questo film paventa l’ipotesi di un improvviso sbarco di esseri extraterrestri.

Continua a leggere “Arrival: il lato umano della fantascienza”

Flame: il lato oscuro del cosplay

Se avete cominciato a seguire con noi la nostra rubrica #QuattrocchiPop, saprete che il fenomeno del cosplay ha le sue radici agli inizi del secolo scorso… Chissà se già allora cominciava ad accendersi il cosiddetto flame?

Iniziamo da una definizione. Flame è quell’insieme di critiche molto aggressive o insulti pesanti, generalmente immeritati, rivolti ai cosplayer. Sappiamo purtroppo quanto sia diffuso il bullismo, ma ciò che mi ha colpito e spinto a trattare l’argomento è che gran parte delle offese sono scatenate dagli stessi cosplayer su altri “colleghi”. Io ho conosciuto il mondo del cosplay tramite un’amica, insieme ad altri amici e conoscendo nuovi amici, perché questo ambiente di per sé nasce per essere inclusivo più che competitivo: tutti condividiamo la stessa passione per saghe fantasy, fantascientifiche, anime, manga, etc… e tutti insieme ci diamo la possibilità, per qualche momento, di sentirci parte di esse.

Sicuramente si può imputare parte della colpa per la nascita del flame ai contest e ai concorsi a premi organizzati nei vari comic-con e alle fiere del fumetto ma, poiché esistono anche la sportività e la competizione amichevole, secondo me c’è di più.

Continua a leggere “Flame: il lato oscuro del cosplay”

This is the End (?)

Per iniziare bene la settimana ho pensato di partire dalla fine.

Sono un appassionato lettore della saga de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di G.R.R. Martin, che forse molti di voi conosceranno con il nome A Game of Thrones, serie TV della HBO.

Visto il grande seguito, letterario e televisivo, si potrebbe dire che siamo davanti al fenomeno letterario che ha ridefinito il fantasy contemporaneo: una serie di ben cinque libri (dodici nella versione italiana) iniziata nell’ormai lontano 1996 e dedicata alle vicissitudini del continente di Westeros, colmo di intrighi, colpi di scena e personaggi che non potrete che amare (od odiare visceralmente). Insomma, se siete appassionati di fantasy o di intrigo politico leggetelo, nonostante quello che seguirà. Ne vale comunque la pena.

Continua a leggere “This is the End (?)”